Tutti al Mare? Ok, ma Solo se c’è il DAE

Fonte: HeartSine Italia

“Gli stabilimenti balneari vengono scelti dai bagnanti in base alla presenza o meno di certe attrezzature, in base alla comodità delle sdraio o dei lettini e in base alla presenza di aree dedicate ai cuccioli e ai bambini. Il tutto per cercare il più possibile di rilassarsi e di godersi la vacanza in tutta tranquillità.

In quest’ottica, un cliente informato o afflitto da problemi cardiaci sarebbe molto più sollevato nel sapere che nello stabilimento balneare in cui intende trascorrere un periodo di vacanza sono presenti diverse postazioni dotate di defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

Il defibrillatore all’interno degli stabilimenti balneari ha un’importanza tale per cui la regione Emilia Romagna, tramite l’ordinanza Balneare n. 1/2014, ne ha sancito l’obbligo nelle proprie spiagge a partire dall’inizio della stagione balneare 2014.

A prescindere dall’obbligo di legge, dotare il vostro stabilimento balneare di una postazione di defibrillazione ad accesso pubblico significherebbe in ogni caso rivolgere un’attenzione maggiore alla propria clientela, considerando, soprattutto, che le malattie cardio-vascolari sono la principale causa di morte nel nostro Paese.

Un defibrillatore in uno stabilimento balneare deve essere piccolo da riporre, leggero da trasportare, facile da usare e resistente contro l’ingresso di sabbia e getti d’acqua. Il DAE della HeartSine è stato scelto dalla Casa Bianca e dal Parlamento Europeo in seguito a durissimi test militari, e proprio grazie alla sua resistenza in condizioni estreme…”

 

Come già noto, in caso di Arresto Cardiaco (chiunque può essere colpito, a qualsiasi età e a prescindere dallo stato di salute), ogni minuto che passa, le speranze di vita della persona colpita diminuiscono del 10%. Dopo solo 5 minuti, infatti, esse sono dimezzate.

Considerando che i soccorsi del 118 non arrivano, in media, prima di 8 minuti, occorre intervenire immediatamente, prima che sia troppo tardi. Ormai, la cardioprotezione è un tema che si va diffondendo. A partire dal prossimo settembre, infatti, in tutte le scuole italiane partirà un corso di Primo Soccorso, per gli alunni di elementari, medie e superiori.

Sia essi, che i loro genitori, sapranno che l’Arresto Cardiaco può colpire chiunque, e che se non s’interviene immediatamente, con il DAE e con il massaggio cardiaco, le speranze di vita della persona colpita sono praticamente nulle. Ogni anno, infatti, il 70% delle vittime di arresto cardiaco, in Italia, muore prima di raggiungere l’ospedale.

Dotare un Lido, un Albergo, una Struttura Ricettiva di un Dispositivo Salvavita essenziale come il Defibrillatore DAE contribuisce a trasmettere ai clienti un Senso di Tranquillità e Sicurezza che altrimenti non avrebbero…

 

Richiedi una Consulenza Gratuita per Maggiori Informazioni sul Defibrillatore DAE e sugli Sconti Fiscali riservati a chi decide di Acquistarlo (Super Ammortamento del 130% su Dichiarazione dei Redditi del 2018 e Sconto sul Tasso di Premio INAIL)!

**Per chi acquista un DAE della HeartSine facendo richiesta da qui, entro il 31 agosto, un bonus del 45% sul prezzo del prodotto e la possibilità di pagare a Rate!

>> Scopri perché il Samaritan PAD della HeartSine è il Miglior Defibrillatore al Mondo <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.