fbpx

Come far battere il cuore per 100 anni

Come garantire la nostra longevità cardio vascolare. Dott. Davide Terranova – Cardiologo Nutrizionista –

È stato molto studiato questo aspetto. Negli ultracentenari sono state individuate alcune azioni che possono avere un ruolo nella longevità cardio vascolare.

Ovviamente in loro la genetica ha un ruolo importante, come in tutti noi. Sicuramente la genetica riveste un ruolo fondamentale.

Negli ultra centenari è stato scoperto un gene che si chiama STK17A, che ha un potere incredibile nel gestire il DNA, regolandolo, sostituendo, molto più semplicemente, quelle parti mancanti, e favorire l’apoptosi cellulare (auto suicido delle cellule, capacità delle cellule di decidere di eliminarsi perché inefficaci). Questo gene, inoltre, ha la capacità di generare un basso numero di low density lipoprotein.

Cioè Le lipoproteine a bassa densità, note anche come colesterolo LDL, e comunemente conosciute come «colesterolo cattivo» .

Questo per quanto riguarda la genetica.

Per quanto riguarda poi quei fattori circostanziali che ci possono aiutare a mantenere sicuramente una longevità Cardio Vascolare, ecco le più importanti azioni da considerare con estrema importanza:

  • Il Sovrappeso

Chi è in sovrappeso, chi è obeso, chi ha un Body Max Index > 40 ,
ha una riduzione della vita di almeno 20 anni.
Un obeso ha un’aspettativa di vita inferiore di 20 anni.
Il Grasso, quello soprattutto addominale, è strettamente correlato alla presenza di placche
Ateromasiche alle coronarie.
Quindi la circonferenza dell’addome non superiore a 102 negli uomini e non superiore ad 88 nelle donne è considerata un fattore protettivo, perché avere la circonferenza addominale sopra questi numeri, è un fattore di rischio cardio vascolare in quanto correlato molto probabilmente a presenza di placche ateromasiche a livello delle coronarie.

Il BMI (Body Max Index) di un individuo si ottiene dividendo il peso, in chilogrammi, per il quadrato dell’altezza, in metri. Es. BMI = 72 kg / (1.65 x 1.65) m² = 25.7 il numero ottenuto è proprio l’indice di massa corporea.
  • L’alimentazione
 
L’alimentazione è fondamentale ed importante per garantirsi una longevità cardio vascolare.
II dott. Davide Terranova – Cardiologo Nutrizionista – è autore del libro: “Nutri il tuo Cuore”.
In questo libro, si parla di alimentazione e cuore, sulla base delle sole evidenze scientifiche attuali.
Viene meticolosamente valutato ogni singolo nutriente di quotidiano consumo, in riferimento alla salute dell’apparato cardiovascolare, al fine di dimostrare il suo ruolo nelle principali malattie del cuore e dei vasi: infarto cardiaco, ictus cerebrale, ipertensione o aritmie.
 
Viene dimostrato come alla base di tutte queste malattie ve ne sia una: l’aterosclerosi, ossia l’infiammazione cronica delle arterie presente nella maggior parte di noi già fin da piccoli.
 
Sappiamo oggi che questa malattia ha un’incredibile correlazione con la “medicina” che assumiamo ogni giorno: il cibo.
“Medicina” perché il cibo cura, ma può anche nuocere.
Conoscere il suo meccanismo di azione fornisce un criterio in più di scelta e di consapevolezza al fine di prevenire efficacemente le malattie cardiovascolari.
  • Attività fisica

L’Attività fisica è un fattore causale riducente del 23 % di tutte le malattie, di tutte le cause di mortalità.
Quindi Attività fisica costante.
  • Gestioni delle emozioni

La scienza ha scoperto che nel cuore esistono delle cellule che prima si pensava fossero solo
nell’ipotalamo del cervello.

Sono quelle cellule che secernano l’ormone del benessere, l’ossitocina, che è tipicamente  il secreto delle contrazioni uterine
ma è anche fondamentale per altre attività benefiche del nostro corpo, e sotto l’aspetto cardio vascolare,
l’ossitocina ha un effetto Natriuretico, Vaso-dilatante ed Ipo-colesterolemizzante.

L’ossitocina è prodotta quindi, anche da alcune cellule del nostro cuore e viene secreta quando c’è uno stimolo esterno o un pensiero che induca benessere.

Avere un pensiero positivo libera nel nostro organismo ossitocina, e non solo di pertinenza del nostro cervello,
ma anche di pertinenza e di secrezione delle cellule muscolari cardiache.

Questa è una recente scoperta della Scienza.

É proprio il caso di dire che una carezza scalda il cuore.

Queste sono alcune azioni per garantirsi una longevità cardiocerebrovascolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Giorni
Ore
Minuti
Secondi
Affrettati l'offerta è in scadenza!

su i dispositivi heartsine stryker 350P - 360P - 500P

Super Offerte!

Blocca Subito il Prezzo Scontato!

Compila il modulo qui sotto per aderire alla promozione.
Promo Valida anche per il Noleggio Operativo con riscatto!

** Salvo disponibilità in magazzino **